Chiara Ferragni e la rivoluzione digitale

25 Febbraio 2021 - Lorenza Castellani

Il mondo in cui viviamo è oggi fortemente influenzato dal web. I colossi di questo settore sono, per citarne alcuni in modo trasversale, Amazon, Microsoft e Google, che secondo uno studio di Mediobanca, nonostante la pandemia, anche nel 2020 hanno continuato a crescere, toccando il record di 18 milioni.

L’articolo di oggi però si vuole soffermare su un’altra grande area di interesse finanziario: i social network e su una delle personalità internazionali più influenti, ossia Chiara Ferragni.

Al 2021 i social network sono almeno una ventina, tra cui, in ordine di importanza a livello di utenza, Twitter, Facebook, LinkedIn, TikTok, Instagram, Pinterest, Tumblr, Xing, Snapchat, etc. Ognuno di loro ha chiaramente un target di riferimento molto differente. Instagram è stato fondato nel 2010, si basa sulla condivisione di immagini e video e si rivolge al pubblico dei millennials.

Chiara Ferragni ama definirsi un’imprenditrice digitale, che significa non solo essere l’Amministratore Delegato della talent agency/e-commerce/magazine online The Blonde Salad TBS Crew anche la founder e l’Amministratore Delegato di Chiara Ferragni Collection, un brand di grande successo, nato nel mondo delle calzature, ma che ad oggi propone un total look di abbigliamento e accessori. Attualmente, con i suoi 22,6 milioni di followers su Instagram, è la pioniera nel settore moda e comunicazione ma, appunto, anche un grande esempio di rivoluzione digitale. Un orgoglio completamente italiano, che talvolta viene sottovalutato perché facciamo fatica a comprendere ed apprezzare ciò che i nostri connazionali sanno creare dal nulla.

Credits: Chiara Ferragni

Il suo è divenuto anche un case study presso la prestigiosa Harvard Business School, sia nel 2015 che nel 2017. La sua rivoluzione digitale è stata quella di elevare la moda ad un livello accessibile ad un pubblico più ampio e di promuovere sia i brand dell’alta moda che del fast fashion su un’unica piattaforma.

Accessibilità, quindi, come dicevamo prima, ad un mondo che fino a qualche anno fa sembrava appartenere a pochi, ma anche comprensione del potere della condivisione, del girl power e della conseguente importanza del sostegno tra donne e uomini nella realizzazione dei propri obiettivi!

Image: The Blonde Salad
Back to all news blog